Nuoto

Il nuoto è l’attività motoria che permette il galleggiamento e il moto del proprio corpo nell’acqua. Oltre ad essere uno sport olimpico è un’attività ricreativa. Sport acquatico dalla storia ultra millenaria, viene inserito nel programma olimpico fin dai Giochi della I Olimpiade.
Considerato uno sport completo e salutare, che distribuisce il movimento omogeneamente su tutto il corpo, favorisce la salute, la longevità e il benessere fisico e psicologico. Esso spesso comporta benefici estetici e fisici: solitamente si ottiene un aumento della massa magra e una riduzione di quella grassa, lo sviluppo dell’impalcatura ossea e l’espansione della gabbia toracica, il miglioramento della coordinazione motoria e respiratoria e la riduzione della spasticità
Il nuoto rappresenta la seconda disciplina per quanto riguarda il numero di partecipanti all’interno della Sa.Spo. L’atleta che meglio rappresenta questo settore è sicuramente Francesca Secci che poco più che maggiorenne a suon di record nazionali ha scalato il ranking internazionale e nel 2008 ha conquistato con la maglia azzurra la partecipazione alle Paralimpiadi di Pechino. La squadra dei nostri nuotatori è composta da 14 atleti tesserati alla FINP che gestisce la disabilità fisica, sensoriale ed intellettiva paralimpica , e da 20 atleti tesserati per la FISDIR suddivisi in due livelli promozionale ed agonistico. Questa nutrita squadra alterna gli allenamenti tra le piscine Comunali di Terramaini e di via dello Sport di Cagliari. Seguiti da validi tecnici laureati in scienze motorie e con brevetto rilasciato dalla FINP e FISDIR.

Nuoto Rapporto 1:1
Il rapporto 1:1 nasce come attività rivolta ad allievi che si affacciano per la prima volta al mondo del nuoto o che comunque necessitano di un affiancamento specifico, continuo e mirato.
Le sedute hanno una durata di 45 minuti e si svolgono nella vasca di propedeutica e nella vasca da 25 mt, in base alle necessità dell’utente, sia nella piscina comunale di via dello Sport che in quella di Terramaini.
Il nostro intento, dove è possibile, è quello di indirizzare gli allievi ad una autonomia maggiore, portandoli a frequentare un corso di scuola nuoto o ancor di più  corsi di nuoto promozionale e agonistico, vedendo il rapporto 1:1 come un trampolino verso l’agonismo.

Scuola Nuoto
Questo settore è dedicato a quanti vogliono praticare nuoto, senza perdere di vista i grossi benefici che una pratica frequente può dare. In acqua la mobilità e i movimenti possono essere incrementati dall’acquisizione di una migliore capacità di rilassarsi, unita alla drastica riduzione degli effetti della gravità.
L’immersione in acqua e la pratica del nuoto da la possibilità di abbandonare per qualche ora stampelle, tutori e carrozzine portando un aumento della mobilità con una conseguente sensazione di libertà. Involontariamente ci si trova a stimolare muscoli spesso inutilizzati nelle attività a secco.
Benefici da intendersi come riduzione della spasticità e del dolore, maggior equilibrio, più tono muscolare e incremento delle condizioni fisiche generali.
Fondamentale è anche l’aspetto sociale che il nuoto offre, visto come un miglioramento dell’aspetto motivazionale ma soprattutto relazionale in cui l’allievo rivaluta le proprie potenzialità incrementando la fiducia in se stesso.
Questa pratica da la possibilità di rimettersi in gioco e di sperimentare nuove sensazioni.
Le lezioni, con durata di 50 minuti, rispecchiano l’individualità dell’allievo con obiettivi specifici e mirati. Le attività si svolgono in piccoli gruppi, al massimo di tre persone, il lunedì, mercoledì e venerdì nella piscina comunale di Terramaini.

Propedeutica all’agonismo e attività di alto livello
L’attività didattica è rivolta agli atleti  che sono in grado di svolgere autonomamente le nuotate e manifestano il desiderio di intraprendere un’attività agonistica .  In questa fase, la finalità della nostra scuola   è quella di educare attraverso l’acqua, contribuendo ad uno sviluppo equilibrato della personalità  dell’atleta, e di favorire l’apprendimento delle nuotate, dei tuffi e delle virate per un eventuale avviamento a questo splendido sport. Nei primi livelli di apprendimento i corsi si svolgono con un numero massimo di 6 atleti, in modo tale da dedicare la giusta attenzione ai progressi e allo sviluppo didattico dei futuri  atleti in una fase importante della loro crescita sportiva.  Tutte le esercitazioni tengono conto delle problematiche derivanti dalle varie tipologie di disabilità che si possono presentare . Si lavora principalmente per migliorare la tecnica corretta della respirazione e per imparare le basi delle nuotate a dorso e stile libero. Si perfeziona la coordinazione e la tecnica della nuotata completa a dorso, stile libero e rana, che diventano sempre più fluide e  naturali, oltre al tuffo di testa dal bordo e dal blocco. L’obiettivo principale è il raggiungimento di una presa di coscienza sempre più ricca e consapevole dei propri movimenti, finalizzati alla completa autonomia degli spostamenti in acqua.
Terminato questa fase di perfezionamento,  vengono sviluppate ulteriormente le capacità acquisite e la conoscenza degli stili di nuoto, delle partenze e delle virate, acquisendo sempre maggiore autonomia e fiducia. E’ possibile frequentare il corso durante tutto il periodo dell’anno, nel corso del quale gli atleti partecipano alle prime “gare” .  Si acquisiscono inoltre le basi necessarie per proseguire eventualmente nel nuoto agonistico.
Il nuoto agonistico è la continuazione del corso di nuoto, attraverso il quale l’atleta cerca di migliorarsi, cerca nuovi stimoli, si confronta con gli altri attraverso gli allenamenti e le gare.  Frequentando gli allenamenti, gli atleti sono continuamente spronati al miglioramento nella tecnica delle nuotate, e vengono seguiti nelle loro attitudini personali e peculiarità per far sì che ognuno abbia i migliori risultati durante le prestazioni ufficiali.
Nel nuoto agonistico è importante la continuità e la serietà nell’impegno, ed è altrettanto importante lo spirito di squadra, il confronto e la condivisione con i propri compagni. Tutti gli allenamenti sono programmati e studiati secondo le tecniche più moderne e tenuti da allenatori abilitati dalla FINP e FISDIR  sempre aggiornati.  Gli atleti, al momento delle gare, sono suddivisi in categorie in base alla loro disabilità.

Nubila